GENITORIALITÁ E RICONOSCIMENTO FIGLI

È sempre più frequente per i nostri avvocati ricevere casi di filiazione, chiamati piu’ comunemente cause di paternità. I motivi che i clienti adducono per il mancato riconoscimento dei figli sono vari: da quello più tradizionale, che vede una persona che ha più di una “famiglia” e riconosce solo i figli della persona con cui è sposata ma non dell’altro partner, ad altri più recenti, come il fatto che alcune famiglie decidono che solo un genitore debba riconoscere il figlio per poter usufruire dei benefici pubblici come famiglia monoparentale.

In ogni caso, il mancato riconoscimento del figlio diventerà un problema in caso di rottura della relazione.

A volte è un problema per il padre, che vuole l’accesso o l’affidamento ma la madre lo rifiuta, dicendo che non è riconosciuto come padre.

Altre volte è un problema per la madre, che ha bisogno di alimenti ma il padre si rifiuta di pagarli, sostenendo di non essere iscritto all’albo dei padri e di conseguenza di non avere obblighi genitoriali.

I problemi sono molto diversi e variano a seconda che il cliente che si rivolge allo studio legale sia il padre o la madre.

Quali prove sono necessarie per dimostrare la paternità?

Di solito la paternità viene provata in diversi modi, ad esempio: ci sono bambini che somigliano in modo impressionante al padre; ci sono padri che presentano foto in atteggiamenti affettuosi e di coppia; altri padri hanno foto con i figli che riflettono il ruolo paterno durante tutta la vita del bambino; c’è chi ricorre a testimoni; c’è chi ha addirittura fatto test di paternità; anche i messaggi WhatsApp e gli audio sono sempre più utilizzati come prova… Insomma, qualsiasi mezzo ammesso dalla legge può essere una prova valida.

Quanto dura il procedimento di filiazione?

Il procedimento di filiazione è un procedimento cosiddetto verbale, leggermente più rapido di quello ordinario.

Tuttavia, come tutti i procedimenti giudiziari, è molto difficile sapere quanto durerà un procedimento di paternità. Dipende molto dal tribunale. Abbiamo casi che si sono risolti in pochi mesi e altri che hanno richiesto più di un anno. Quello che possiamo dire è che, in presenza di prove adeguate, questi procedimenti si risolvono di solito con il riconoscimento della paternità.

Cosa comporta il riconoscimento della paternità?

Il riconoscimento della paternità implica il riconoscimento della cosiddetta potestà genitoriale. Come è noto, essere padre comporta una serie di diritti, ma anche molti doveri.

Tra i diritti vi sono, tra gli altri, i seguenti:

Il diritto di relazionarsi con il bambino.

Il diritto di decidere su aspetti essenziali della vita del bambino.

Il diritto di sapere tutto sul bambino.

Gli obblighi includono, tra gli altri, i seguenti:

L’obbligo di sostenere economicamente il bambino.

L’obbligo di prendersi cura del bambino.

L’obbligo di fornire al bambino le cure necessarie.

Paternità ed eredità

La paternità influisce anche sui diritti ereditari, poiché nella maggior parte dei sistemi ereditari i figli sono eredi legittimi che hanno diritto a una quota dell’eredità.

 

Naturalmente questo articolo non e’ esaustivo, ma ci auguriamo che vi abbia dato un’idea generale di come funziona il processo e se avete altre domande potete contattare i nostri avvocati.

Piñera del Olmo

Aribau 114, entlo 2ª
08036 Barcelona

Telefono: +34 93 514 39 97

Fax: +34 93 127 07 66

Emailrpinera@pineradelolmo.com